che-cosa-sono-gli-standard-NFPA-differenzia-dalle-norme-UNE-o-EN
24 / 10 / 2022 / Regolamento

Che cosa sono gli standard NFPA e in che cosa si differenziano dalle Norme UNE o EN

Gli standard NFPA vengono utilizzati sempre più spesso nei sistemi di protezione antincendio europei. In questo articolo vedremo cos’è la NFPA, perché viene applicata al di fuori degli Stati Uniti e perché, in alcuni casi, è auspicabile adottare gli standard NFPA rispetto a quelli europei.

📄 Che cos’è la NFPA

NFPA è l’acronimo di National Fire Protection Association (Associazione nazionale per la protezione antincendio), un’organizzazione mondiale fondata nel 1896 che ha come obiettivo la diffusione di informazioni e conoscenze per proteggere le persone, i beni e l’ambiente dagli incendi.

A tal fine, è stata sviluppata una serie di codici e standard noti come standard NFPA, che sono diventati il punto di riferimento per la protezione antincendio a livello internazionale.

Uso degli standard NFPA in Europa e America Latina

Sebbene l’Europa possegga i propri standard di protezione antincendio, gli standard NFPA sono sempre più utilizzati in determinati settori perché rendono più attuabili alcune misure.

Analogamente, molti Paesi dell’America Latina stanno adottando gli standard NFPA a causa dell’elevato numero di incendi che si verificano in queste aree, molti dei quali con vittime mortali e la maggior parte con ingenti perdite materiali.

📄 Codici e standard della NFPA

La NFPA ha stilato un vasto elenco che comprende centinaia di standard relativi alla sicurezza antincendio. Ognuno di essi si riferisce a un aspetto diverso.

Per esempio, lo standard NFPA 30 riguarda lo stoccaggio, la manipolazione e l’uso di liquidi infiammabili e di combustibili; lo standard NFPA 130 è stato progettato per i sistemi di transito ferroviario fisso e per i sistemi di trasporto ferroviario di passeggeri, sia in superficie che sotterranei o sopraelevati; lo standard NFPA 20 è applicabile alle pompe antincendio fisse e ai sistemi di tubazioni di riserva.

Cos’è lo standard NFPA 704 e cosa significano i suoi colori?

Lo NFPA 704 è uno standard che classifica i materiali in base al pericolo che rappresentano sotto diversi aspetti. È costituito da un rombo di quattro colori: blu, rosso, giallo e bianco.

  • Il blu rappresenta il rischio per la salute che un materiale può comportare.
  • Il rosso indica il pericolo di infiammabilità.
  • Il giallo si riferisce al rischio di instabilità che un materiale può avere.
  • Il bianco può indicare altri pericoli, a seconda del simbolo indicato. Alcune delle avvertenze che il colore bianco può contenere e che corrispondono a un simbolo specifico possono essere l’ossidazione, la corrosività o la radioattività.

📄 Differenze tra gli standard UNE-EN e NFPA

Le differenze tra gli standard UNE-EN e NFPA dipendono dall’applicazione concreta Pertanto, per stabilire quale sia lo standard migliore in ciascun caso, è necessario tenere in considerazione l’applicazione specifica. Ad esempio, per quanto riguarda le porte tagliafuoco, gli standard UNE-EN sono più esigenti degli NFPA.

In alcuni casi, gli standard NFPA presentano una maggiore varietà di applicazioni e possibilità, che non sono invece contemplate dagli standard europei.

Perché scegliere gli standard NFPA per la progettazione di impianti PCI?

In alcuni casi, gli standard europei non comprendono alcuni rischi che sono invece coperti dagli standard NFPA.

Una situazione che si verifica spesso per i tecnici che installano PCI è che, durante l’installazione degli sprinkler, il progetto sia quasi irrealizzabile seguendo la norma UNE EN 12845. Tuttavia, data la diversità dei rischi coperti dallo NFPA 13, la progettazione diventa fattibile se viene eseguita secondo questo standard.

L’esperienza e il numero di test effettuati per realizzare lo standard NFPA lo rendono, in certi casi, più completo e consentono una progettazione più efficiente.